Girandole al papavero

febbraio 13, 2017

poppyseed rolls_S&V
 
Oggi un post in punta di polpastrelli. 
Ho quasi timore a scriverlo, perché da poco abbiamo sventato una congiura informatica che aveva preso in ostaggio il nuovo logo: a restyling finito pareva che la vecchia tazzina - ve la ricordate quella che compariva a fianco del nome in ogni commento? La forma imperfetta è segno di inguaribile ottimismo - non ne volesse sapere di lasciare il posto alle nuove leve e nonostante i nostri tentativi continuava spregiudicatamente a comparire qua e là.

Sono stati momenti caotici di consultazioni a distanza e tentativi incrociati, ma solo la pazienza e la competenza di un'amica dall'animo informatico potevano risolvere un tale mistero. Tant'è.

Abbracci,

V.


Girandole al papavero


Per l'impasto:
300 g di farina di forza (nel mio caso manitoba)
100 ml di latte tiepido
40 g di zucchero
40 g di burro fuso
6 g di lievito di birra disidratato
1 uovo
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
100 ml di latte caldo
50 g di semi di papavero
50 g di pane grattugiato
50 g di zucchero
30 g di uva passa
1 cucchiaio di rum
Scorza di limone grattugiata

In una tazza mescolate 50 ml di latte, un cucchiaio di farina, un cucchiaio di zucchero e il lievito, coprite e lasciate riposare 15-20 minuti, finché non si attiva la lievitazione.
Miscelate gli ingredienti secchi e, in un'altra ciotola, battete l'uovo con una frusta e incorporate gli altri ingredienti liquidi. Uniteli poi alle polveri aggiungete il lievito e impastate; fate lievitare in una ciotola coperta fino al raddoppio (ci vorranno circa tre ore).

Preparate il ripieno mescolando pane, zucchero, semi di papavero e scorza di limone, unite il latte e da ultimo il rum e l'uva passa, mettete da parte.

Rivestite con carta forno uno stampo per torte e accendete il forno a 200*.

Stendete la pasta in un rettangolo dello spessore di circa mezzo centimetro, spalmate il ripieno e arrotolate dal lato lungo. Compattate il rotolo alle estremità in modo che abbia lo stesso diametro su tutta la lunghezza. Tagliatelo a metà, poi di nuovo a metà e da ciascun quarto ricavate tre girelle (in tutto saranno dodici), mettetele nello stampo una accanto all'altra, copritele e fate lievitare 30 minuti circa.

Infornate, in forno statico, a 200* per 10 minuti, poi abbassate la temperatura a 180* e proseguite la cottura per 20-25 minuti.



---------------
Grazie a Sabina di Duebiondeincucina
La ricetta è sua - con qualche piccola variante - e pubblico molto volentieri il link; non fatevi ingannare dal nome e dalla forma, come al solito quello che conta è la sostanza.
poppyseed rolls_S&V
 

You May Also Like

8 commenti

  1. Sono contenta che abbiate "sventato" la congiura informatica! ;-)))
    Ottima questa girandola al papavero! Da provare!
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
  2. Buongiorno Veronica,
    magari fosse mia la ricetta, è una tipica ricetta altoatesina.....comunque grazie per la citazione. Ti è venuto benissimo e la tua versione tipo torta di rose mi piace moltissimo, hai dato il tuo tocco personale, brava.
    Un bacione e buona giornata
    Sabina

    RispondiElimina
  3. Perfette e deliziose.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  4. Cara Veronica,meno male che poi avete risolto il problema:)).
    Ti faccio i miei migliori complimenti per questo golosissimo dolce che hai realizzato: oltre ad avere un aspetto molto bello e d'effetto e' sicuramente buonissimo,non immagini quanto lo vorrei assaggiare;)).
    Un bacione e grazie mille per la condivisione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  5. L'importante è aver risolto e con questo sfizioso lievitato hai anche festeggiato alla grande :-)

    RispondiElimina
  6. Che delizia Veronica!! Felice che abbiate domato il baco informatico!! Questo logo nuovo è troppo carino!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Sono tanti anni che non vedevo più adoperare i semi di papaveri in cucina, grande una bella ricetta

    RispondiElimina
  8. sembra proprio buona... buona giornata! baci *__*

    RispondiElimina